di Luigi Belluzzo.

L’Agenzia delle Entrate, con il comunicato stampa 12.3.2020 n. 17, ha annunciato la sospensione delle attività di “liquidazione, controllo, accertamento, accessi, ispezioni e verifiche, riscossione e contenzioso tributario”, salvo che siano in imminente scadenza.

La comunicazione fa seguito alla circolare 11.3.2020 n.73943, con la quale la Guardia di Finanza ha disposto la sospensione di:

(i) verifiche, controlli fiscali e in materia di lavoro, d’intesa con i contribuenti interessati, fatti salvi i casi di indifferibilità e urgenza;

(ii) controlli strumentali;

(iii) attività ispettive antiriciclaggio.

Le altre attività di polizia, viene inoltre specificato, saranno prioritariamente orientate al contrasto delle condotte più marcatamente illegali e fraudolente e dei fenomeni illeciti correlati con l’emergenza sanitaria in atto (menzionate, ad esempio, le attività di monitoraggio delle misure di cui al DPCM 8.3.2020).