Molti Clienti del nostro Studio sono proprietari o sono in relazione d’affari con enti o fondi lussemburghesi, ci sembra dunque utile riassumere le informazioni di base relative all’emergenza sanitaria legata al Covid-19. Una legge per lo stato d’emergenza è stata promulgata nel Granducato lo scorso 18 marzo con una previsione di 3 mesi.

Governance. Le assemblee e i meeting societari o degli SPVs possono essere tenute senza alcuna presenza fisica. Alcune regole di base sono state introdotte con lo scopo di conservare la compliance societaria. Il Registro Lussemburghese degli Affari (“LBR”) è chiuso al pubblico ma pienamente operativo on line per gli adempimenti correnti.

Fondi. L’autorità competente CSSF ha pubblicato una serie di comunicazioni allo scopo di gestire l’eccezionalità del momento. Si prega di fare riferimento a www.cssf.lu

Fisco. Il Governo lussemburghese ha deciso per una generale postergazione fiscale e ha ordinato i rimborsi IVA per le imprese e i lavoratori autonomi, in modo da contrastare l’impatto economico causato dal Covid-19. Regole specifiche sono state introdotte per la gestione fiscale dei transfrontalieri con il Belgio e la Francia.

Tribunali. Il 26 marzo il Granducato ha introdotto una regulation al fine di sospendere tutte le scadenze definite dalle corti generali, amministrative, militari e costituzionali.

Il nostro Luxembourg Desk è disponibile per supportare le vostre esigenze direttamente da uno dei nostri uffici, con una piena disponibilità dei nostri corrispondenti specializzati nel Granducato.